E in Valpolcevera Unione a sinistra ruba poltrone ai Ds

E adesso è guerra in circoscrizione Valpolcevera. Dove presidente e coordinatori di commissione erano stati eletti con i Ds, ma, in polemica con il partito democratico fra Quercia e Margherita, sono trasmigrati nel gruppo Unione a sinistra voluto in primis da Mino Ronzitti, il presidente del consiglio regionale, eletto proprio in Valpolcevera.
A mettere il dito nella piaga è il capogruppo di An Alessio Bevilacqua, che ha presentato un’interrogazione per evidenziare la stortura delle cariche istituzionali, dopo che 13 consiglieri eletti nelle liste dei Ds hanno dato vita, sganciandosi drasticamente dalla coalizione originaria, al gruppo consiliare «Unione a Sinistra». L’esponente di An ne fa una questione etica: «Per correttezza sono i Ds che meritano determinate cariche, mentre adesso non hanno nulla. I numeri lo dicono, sulla correttezza verso la gente io non guardo il colore politico». Secondo Bevilacqua infatti con la nascita ufficiale del gruppo consiliare Unione a Sinistra lo scenario politico locale è cambiato, e la circoscrizione si trova in una situazione anomala: «Io vorrei difendere gli oltre 50 per cento degli elettori che hanno dato il voto ai Ds nel 2002 in Valpolcevera e che con quei voti hanno reso la Quercia il partito più votato in tutte le nove circoscrizioni. Ma adesso i Ds hanno tre soli rappresentanti sui 16 seggi che gli erano stati attribuiti in base ai voti di lista. Gli attuali 13 consiglieri di Unione a Sinistra hanno invece creato un gruppo consiliare con i voti di preferenza». Dice il capogruppo del partito di Fini di avere il rammarico, «di vedere in azione il nuovo partito solo per pochi mesi prima delle elezioni» e la preoccupazione «sull’attuale maggioranza di questo consiglio, che non è non più quella indicata dagli elettori».
Ieri intanto, anche in Comune ha rassegnato le sue dimissioni dai Ds, per passare al gruppo misto ma solo in attesa della creazione di Unione a Sinistra, la consigliera Gabriella Biggio: «La mia collocazione è temporanea: il mio auspicio è creare una “forum” delle forze e dei partiti della sinistra con l'obiettivo di governare».