E Violante si consola con il «Rita-Express»

da Torino

È rivolta a circa 5.000 ragazzi siciliani che studiano a Torino l'iniziativa Rita Express-Torna a casa per votare, presentata ieri mattina prima al Politecnico e poi all'università di Torino, dall'onorevole Luciano Violante.
L'iniziativa, organizzata dal comitato che sostiene al candidatura di Rita Borsellino a presidente della Regione Sicilia e dall'Unione degli universitari, prevede la partenza di un treno speciale per la Sicilia di cui gli studenti potranno servirsi per tornare nelle loro città in occasione delle elezioni di fine mese.
Il treno partirà il 25 maggio e farà ritorno il 29, mentre il costo del biglietto sarà di soli 5 euro.
«È un’iniziativa di grande importanza che ricorda quelle che si facevano decenni fa dalla Germania e dalla Svizzera - ha spiegato Violante - ci sono circa 40mila ragazzi e ragazze che hanno dovuto lasciare la Sicilia per studiare e lavorare. Se così tante persone torneranno a casa per votare sarà un segno di speranza e di fiducia.
Il treno è importante per far capire che la Sicilia non è isolata e che chi è andato via può ritornare a votare». Il treno Rita Express toccherà tutte le maggiori città italiane per arrivare in Sicilia giusto in tempo per permettere ai «passeggeri» di votare