E Walter cade nel tranello della borgata che non c’è

Con un po’ di malizia, si potrebbe commentare che a Roma l’esempio di buona amministrazione della giunta Veltroni sia quello della «Borgata Pinarelli», cioè un quartiere che non esiste se non in un film di Tomas Milian. Era quasi concluso il dibattito tra Gianfranco Fini e il sindaco quando il consigliere municipale di An in IV municipio, Francesco Filini, ha rivolto a quest’ultimo una domanda-tranello sulle periferie, citando una fantomatica «Borgata Pinarelli»: «Io le periferie le conosco», ha replicato il sindaco, lanciandosi in un discorso a tutto campo. È stata Giorgia Meloni a frenare Veltroni rivelando che si trattava dell’ennesima trovata goliardica di Azione Giovani. Attimi di ilarità, con il sindaco che ribatte: «Lo avevo capito, infatti ho parlato delle periferie in generale, che conosco meglio di altri». «Hai preso un po’ di aceto», l’ironica chiusura di Fini.