Eads cede oltre il 7% a Parigi

Lunedì nero per le Borse mondiali. I primi segnali di un mutamento di umore sono venuti dalle piazze orientali, dove in India l’indice Sensex ha accusato una perdita di oltre il 4%; già nel fine settimana precedente avevano ceduto le piazze cinesi e giapponesi, ieri in flessione del 2% circa. In Europa, perdite superiori al 5% per i comparti delle costruzioni (meno 5,2%) e per i finanziari (meno 5,1%). A Francoforte pesante Man (meno 8%), nel giorno dello stacco del dividendo, e il colosso dell’acciaio Thyssenkrupp (meno 7,3%). A Parigi forti ribassi per Eads (meno 7,4%) a causa dell’affaire Clearstream. Male anche il costruttore Vinci (meno 6,2%). A Londra pioggia di acquisti sui gruppi minerari, come Xstrata (meno 8,7%), Kazakhmys (meno 8,3%), Antofagasta (meno 7,3%). A New York le perdite sono state contenute in poche frazioni: al Nyse cede Nyse Group del 4,5% dopo l’offerta per Euronext. Perdono anche Alcoa (meno 3,8%) ed Exxon (meno 1,4%).