Eads: no ai russi in cda

Eads è scesa in campo per mettere un freno alle ambizioni russe, avvertendo che l’ingresso nel capitale non modificherà il patto di sindacato franco-tedesco che lo blinda. A dieci giorni dall’incontro tra il presidente Vladimir Putin, Jacques Chirac e la cancelliera Angela Merkel, i due co-presidenti di Eads, Arnaud Lagardère e Manfred Bischoff, hanno detto a chiare lettere che la maggioranza di controllo degli azionisti industriali (DaimlerChrysler, Lagardère e la spagnola Sepi) non sarà modificata.