Eads, rivoluzione al vertice

La crisi del gigante aerospaziale europeo Airbus fa guadagnare terreno all’ipotesi di una ristrutturazione dei vertici della società madre, la franco-tedesca Eads. Lo sostengono due fonti vicine al dossier. Il più recente piano per fronteggiare i problemi finanziari e politici dell’azienda, provocati dai ritardi nelle consegne del superjumbo A380, prevederebbe due top manager, uno espresso dai tedeschi e uno dai francesi, al posto del doppio vertice binazionale, la cosiddetta “banda dei quattro”.