Earth Day, conto alla rovescia per il concerto di Ben Harper

Tutti a piazza del Popolo questa sera per celebrare l’Earth Day 2009 in compagnia di Ben Harpera. Al concerto prenderanno parte anche i Relentless 7, gli italiani Subsonica, e gli ospiti internazionali Nneka e Bibitang. Dalle 19.30 Dj Mathieu scalderà la piazza. Alle 20 saliranno sul palco i primi artisti: Bibi Tanga & The Selenites, uno dei primi gruppi a firmare per la neonata etichetta discografica Nat Geo Music. Sul palco salirà poi il gruppo torinese dei Subsonica che promette uno show ricalcato sull’ultimo e fortunato tour europeo.
Una sapiente miscela tra elettronica e energia rock, tra melodia e ritmo incessante, che ha già  conquistato Londra, Ibiza, Barcellona, Madrid e Bruxelles. Non solo musica, Nat Geo Music Live invita a partecipare alla serata l’apneista Umberto Pelizzari, e Vincenzo Ferrara, climatologo dell’Enea. Spazio anche ai drammatici eventi di attualità, ricordando il recente terremoto in Abruzzo. Invitati sul palco Dario Pallotta e Antonio Fidanza (L’Aquila Rugby 1936) a rappresentare la squadra di rugby della cittadina e gli sforzi di aiuto e ricostruzione in questi difficili giorni. La chiusura della serata è affidata a Ben Harper and Relentless7. Star principale del concerto è infatti l’artista statunitense che presenta in anteprima i brani tratti dal cd White lies for dark times, in uscita il 24 aprile. Alla conduzione della serata Giorgia Surina, affiancata da Sol Gu.
Con il progetto «Impatto Zero» è possibile ridurre le emissioni di anidride carbonica generate dall’evento attraverso una serie di eco-azioni e compensare la Co2 residua con la creazione e la tutela di nuovi alberi in Costa Rica e nella stessa città di Roma. I 341mila kg di anidride carbonica, generati dall’organizzazione del concerto, la produzione dei materiali di comunicazione, l’energia elettrica utilizzata e la mobilità del pubblico, saranno compensati attraverso la creazione di 99.500 mq di nuove foreste in Costa Rica e di 20mila mq nella Riserva della Valle dell’Aniene, nell’ambito del progetto «Missione Roma».