Eccentrici Eels in Sala Verdi L’Alcatraz per i Morcheeba

Luca Testoni

Oggi. Rock tendente al metal al Rolling Stone con i tedeschi Gamma Ray, mentre alla Salumeria della Musica anteprima live del secondo album "Fidate correnti" per il raffinato pianista-interprete siciliano Ivan Segreto.
Mercoledì. Definiti i «Daft Punk italiani», i friulani Scuola Furano garantiscono un set di hip-hop contaminato, house e suggestioni electro ai Magazzini Generali. L'emergente milanese Tao proporrà invece melodie rock anni Settanta alla Casa 139.
Giovedì. "Parts of The Process" è il titolo della prima raccolta del trio britannico dei Morcheeba, in concerto all'Alcatraz. Già pioniere della via francese all'elettronica da ballo e oggi novello "jazzman futurista", il parigino Laurent Garnier è al Plastic. Vi interessa la scena "indipendente" Usa? Chi gradisce sonorità più rock vada dai texani Spoon al Transilvania Live, mentre chi predilige atmosfere country-folk opti per il live dei newyorkesi Clem Snide alla Casa 139.
Venerdì. Il duo inglese dei Turin Brakes porta il suo folk-rock dalle melodie accattivanti dal vivo al Rainbow. Inglesi sono anche i rocker alternativi Art Brut al Plastic. Tutt'altra musica - metal-folk, per l'esattezza -. al Transilvania Live con gli israeliani Orphaned Land.
Sabato. Il rock d'autore, eccentrico e irregolare, dei geniali yankee Eels fa tappa alla Sala Verdi del Conservatorio arricchito da un quartetto d'archi al femminile. Alternative made in Italy: l'hard-rock dei Linea 77 al Rolling Stone o l'hardcore melodico dei Sun Eats Hours al Rainbow.
Domenica. Oltre agli Stereophonics al Rolling Stone, primo dei sei concerti della rassegna Eurotribu al Piccolo Teatro Studio con gli austriaci Radian (post-rock, avant-jazz ed elettronica).