Eccessi e successi del «Madman»

John Michael Osbourne è nato ad Aston vicino a Birmingham il 3 dicembre del 1948. Dopo aver fatto tanti mestieri (famoso quello da «collaudatore di clacson»), nel 1970 con i Black Sabbath pubblica l’album omonimo che diventa un caposaldo del rock duro. Da allora, anche grazie a dischi come Sabbath bloody sabbath e Sabotage) i Black Sabbath sono entrati con Led Zeppelin e Deep Purple nella triade dei fondatori dell’hard rock. Dopo aver lasciato il gruppo, Ozzy Osbourne inizia una carriera solista che con dischi come Blizzard of Ozz, The Ultimate sin o Ozzmosis lo consacra tra le rockstar più amate degli anni 80 e 90, con tournée che ovunque registrano il tutto esaurito anche grazie alla incredibile quantità di eccessi che Ozzy riusciva a combinare. Ma il trionfo della popolarità arriva nel 2002 grazie a Mtv, che decide di filmare 24 ore su 24 la vita della famiglia Osbourne. Ed è un tale successo che persino i sociologi si occupano del fenomeno.