Ecco Biondi il nuovo «fenomeno soul»

La rivelazione musicale dell’anno. Un artista che in pochi mesi ha saputo imporre la sua musica raffinata. Il soggetto è Mario Biondi, cantante catanese che ricorda i grandi della musica soul e del rhythm and blues. È difficile credere che sia un vocalist bianco, ascoltando il suo album Handful of soul. Mario Biondi torna a Roma questa sera per la festa nazionale di Azione Giovani, in corso al parco del Celio fino al 16 settembre. Tra dibattiti, confronti e tavole rotonde, dunque, «Atreju 07» ha in programma anche dell’ottima musica dal vivo. E la produzione dell’artista siciliano spicca davvero per la sua qualità: dopo aver inciso una prima versione del fortunato singolo This is what you are, distribuita anche in Inghilterra e trasmessa da BBC Radio, Biondi entra in contatto con il trombettista Fabrizio Bosso, grande talento del jazz italiano. Bosso rimane colpito dalla voce di Biondi e decide di coinvolgere il suo gruppo, gli «High Five Quintet» (Daniele Scannapieco al sax tenore, Luca Mannutza al piano, Pietro Ciancaglini al contrabbasso e Lorenzo Tucci alla batteria). Si valuta il repertorio da eseguire, tra standard e inediti, e infine si dà vita a Handful of soul che sbanca le classifiche di vendita. Un raro esempio di come la qualità possa incontrare il successo commerciale. Una speranza che viene alimentata da un artista esperto, salito alla ribalta dopo anni di gavetta. Biondi infatti debutta a soli 12 anni cantando in Sicilia, prima come corista in chiesa e poi nelle piazze. La carriera professionale inizia nell’88, in un celebre locale di Taormina. Si esibisce come spalla di Franco Califano, Peppino Di Capri, Fred Bongusto e perfino di Ray Charles. Archiviata l’esperienza siciliana, si trasferisce a Reggio Emilia, portando avanti la carriera solista e lavorando come turnista in studio. Prima di diventare il fenomeno soul che ha incantato l’Italia, incide vari dischi di musica dance. Poi arriva il fatidico ottobre 2006, le radio impazziscono per This is what you are e Mario Biondi inizia un tour che, a distanza di quasi un anno, lo sta ancora portando in giro per l’Italia. Per chi non ha avuto ancora l’occasione di vedere Biondi e il suo quintetto dal vivo, l’appuntamento di Atreju è imperdibile. Info: 06.92014404.