Ecco che cosa prevedono le leggi

L'Unione Europea ha bloccato le estradizioni verso Paesi che prevedono per quello specifico reato la pena di morte. È previsto, però, che se lo Stato richiedente l'estradizione dà «complete garanzie» sul fatto che non sarà comminata la pena di morte, è possibile consegnare il detenuto. La Corte Costituzionale italiana è andata oltre, ed ha affermato che «nel nostro ordinamento, in cui il divieto della pena di morte è sancito dalla Costituzione, la formula delle “sufficienti assicurazioni” non è costituzionalmente ammissibile». Il Tar del Lazio si è rifatto a quel dettato.