Ecco come ci si può cautelare per sopportare l’afa

Ecco alcune indicazioni utili tratte dal manuale di raccomandazioni per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore realizzato dal Dipartimento di epidemiologia della Asl Roma E e dal Comune.
1) Evitare l’esposizione all’aria aperta nella fascia oraria più calda.
2.) Bere molta acqua e mangiare frutta fresca; evitare bevande alcoliche, bibite gassate o zuccherate e bevande molto fredde. Le persone anziane devono bere anche in assenza di stimolo della sete. Fare attenzione alla corretta conservazione domestica degli alimenti deperibili per evitare che le temperature elevate favoriscano la proliferazione di germi che possono determinare patologie gastroenteriche anche gravi.
3) Se in casa si dispone di un sistema di aria condizionata, verificare che sia stata realizzata la regolare manutenzione dei filtri dell’impianto ed evitare di regolare la temperatura a livelli troppo bassi rispetto alla temperatura esterna (mantenerla tra i 25-27 gradi). Se si usano ventilatori meccanici, evitare di indirizzarli direttamente sul corpo. Una misura facilmente adottabile è comunque la schermatura delle finestre esposte a sud e sud-ovest.
4) Privilegiare vestiti non aderenti, di cotone, lino o fibre naturali. Evitare i vestiti in fibre sintetiche. All’aperto ricordarsi di indossare un cappello. Se si cura un familiare malato costretto a letto, verificare che non sia troppo coperto.
5) Quando si è in macchina, evitare di lasciare bambini o anziani, anche per brevi periodi, nella macchina parcheggiata al sole. Evitare di intraprendere viaggi nelle ore più calde e comunque portare una bottiglia d’acqua che può risultare utile in caso di code o file impreviste. Se la macchina è dotata di aria condizionata, regolare la temperatura su valori di circa 5 gradi inferiori alla temperatura esterna. Evitare di orientare le bocchette della climatizzazione direttamente sui passeggeri.
6) Con temperature ambientali molto calde, particolare attenzione deve essere posta alla corretta conservazione domestica dei farmaci.
7) Per i bambini è bene evitare l’esposizione al sole diretto e applicare prodotti solari ad alta protezione sulle parti scoperte del corpo. Vestire i bambini in modo molto leggero, fare limitare loro le attività fisiche durante le ore più calde ed evitare, in tali ore, la permanenza nelle aree verdi e nei parchi pubblici, vigilare affinché i bambini assumano sufficienti quantità di liquidi.