Ecco la circonvallazione sotto terra

Quasi trentaquattro chilometri di gallerie tra tunnel principale e rampe di accesso per ridurre il traffico in centro del 50 per cento. A 40 metri di profondità per non toccare la falda, le gallerie della metropolitana e le fondamenta di palazzi, condomini e monumenti. Un anello che correrà sotto la cerchia dei Bastioni. Milano vuol sotterrare il suo incubo quotidiano che significa inquinamento e milioni di ore perse. Dei cittadini in generale e di chi a Milano è costretto a circolare per lavoro. Un calcolo approssimativo parla di 10 milioni di ore buttate via ogni anno. Che, moltiplicate per il minimo costo orario di un dipendente fanno oltre 600 milioni di euro che finiscono nel fumo dei tubi di scappamento. Il progetto del tunnel sotto i Bastioni non è nuovo, ma chi l’ha ideato dopo tanti tentativi di farsi ascoltare comincia a non essere più trattato come un visionario. L’idea, nella sua semplicità, sembra terribilmente assomigliare all’uovo di Colombo. Togliere le macchine che intasano le vie del centro e farle circolare in un anello sotterraneo.(...)