Ecco il decalogo del poker per non perdere la testa

È stato presentato durante sal serata di martedì sera al Billions Luxury Gaming Hall di Roma il decalogo del Gioco Responsabile, la prima campagna prodotta da Pokeritalia24 e che ha avuto come testimonial i protagonisti del torneo.
«Ogni commentatore del canale all'uscita del torneo ha declamato uno dei dieci comandamenti del gioco responsabile. Il successo di pubblico delle nostre trasmissioni - ha spiegato Maurizio Caressa, direttore del canale che trasmette sia in chiaro sul digitale terrestre, canale 59, sia sul canale 222 della piattaforma di SKY - testimonia che i nostri telespettatori condividono assieme a noi una passione sana per questo gioco d'abilità, passione che vogliamo contribuire a diffondere attraverso dieci punti in cui crediamo fortemente».
Ma ecco in cosa consiste in pratica il decalogo del gioco responsabile :
1- Il poker è un divertimento, fa che resti tale: fissa i tuoi limiti e non superarli mai.
2 - Scegli attentamente i tavoli a cui partecipare. Ti consiglio di non rischiare mai in una sessione una cifra superiore al 2% del tuo bankroll.
3 - Se dovessi avere un periodo sfortunato non insistere per rifarti ma piuttosto prenditi una pausa e cerca di imparare dai tuoi errori.
4 - In questo gioco non conta solo l'esperienza. Anche la preparazione fisica e mentale hanno la loro importanza. Se ti senti stanco dedicati ad altro.
5 - Nel poker non si finisce mai di imparare. Studia, informati, leggi libri e articoli di giocatori professionisti prima di aumentare il tuo livello di gioco.
6 - Quando vinci non montarti la testa; è solo nel lungo periodo che potrai fare un bilancio realistico dei tuoi risultati.
7 - Il poker è un gioco di abilità, ma non sempre vince chi fa le scelte migliori. Un buon giocatore non deve mai dimenticarlo
8 - Non sottrarre mai tempo agli affetti, agli studi e al lavoro a causa del gioco.
9 - Nel poker la concentrazione è fondamentale. Chi gioca distrattamente commette molti errori e non diventerà mai un player di livello.
10 - Il tilt è il tuo peggior nemico. Quando l'emotività prende il sopravvento sulle tue decisioni quello è il momento di abbandonare il tavolo.