Ecco gli eroi della Melevisione

La Melevisione lascia lo schermo televisivo e approda in teatro per raccontare al pubblico dei più piccoli, riunito al Mazda Palace domenica 15 marzo (ore 15), la «Misteriosa avventura al Fantabosco». Milo Cotogno, Lupo Lucio, Strega Varana, Balia Bea e Vermio Viliberto Fangoso da Malgozzo usciranno dal piccolo schermo per materializzare davanti agli occhi di tanti bambini il meraviglioso mondo del Fantabosco.
L’avventura teatrale basata sul divertimento e sull’interazione con i bambini com’è tradizione di Melevisione affronta anche un grande tema: quello della paura. Assieme ai loro beniamini, i bambini impareranno a riconoscerla, affrontarla e vincerla attraverso la bella storia che si snoderà sotto i loro occhi.
Seguiranno le vicende di Lupo Lucio esiliato per punizione dal Fantabosco. Il poverino verrà addirittura sospettato del furto di una mitica Chiave d’Oro. La Balia Bea si mette sulle tracce del lupo per consolarlo, mentre Milo, il Folletto Aggiustaguai, è stato incaricato dal Re Quercia di trovare Lupo Lucio per recuperare il prezioso oggetto. Ma a cosa serve la Chiave d’Oro? Ed è proprio Lupo Lucio il colpevole? Oppure c’è qualcuno che sta tramando nell’ombra un terribile piano?
La Melevisione va in onda ogni pomeriggio su RaiTre ormai da sette anni e già due generazioni di bambini sono cresciute con le sue storie. Storie sempre diverse (sono più di mille quelle scritte fino ad ora), sempre ambientate nell’ormai familiare e magico Fantabosco. Ma pur in un mondo di fantasia gli argomenti trattati sono tanti. Concreti come il corpo umano, gli animali, gli alberi, altri astratti come la paura, la solidarietà e l’amicizia. Temi legati all’ecologia ma anche alle molestie sessuali o all’handicap.
I biglietti per lo spettacolo sono in vendita al Politeama Genovese.