Ecco le fiabe più belle

A fare gli onori di casa Topolino, Minnie, Paperino e Pippo. I quattro amici sono le voci narranti del prossimo spettacolo targato Walt Disney che arriva nella capitale mercoledì prossimo. Gli storici protagonisti dell’immaginario dei bambini di tutto il mondo si cimenteranno, infatti, nella ricerca di un magico libro di favole nascosto nella casa di Topolino e da qui si snoderà la trama di «Le più belle fiabe Disney» (questo il titolo dello show) che propone alle persone di tutte le età un suggestivo viaggio nel mondo incantato delle tre storie targate Disney forse più conosciute e amate: «Biancaneve e i stette nani», «Cenerentola» e «La Bella e la Bestia». Con curiosità i quattro amici girano le pagine del libro per scoprire come Biancaneve raggiunge il suo principe dopo l’esperienza nella casa dei nani, Cenerentola si prepara per il celebre ballo e Bella trova la felicità proprio nel posto più impensato e grazie al più insospettabile del pretendenti.
A dividere la scena del Palalottomatica insieme con Topolino e Minnie ben venticinque personaggi, resi ancora più familiari dalle voci dei doppiatori italiani che i bambini conoscono bene; il cast invece è internazionale, ha debuttato lo scorso anno a Pechino e dopo sei mesi di repliche nella Repubblica popolare cinese arriva adesso in Italia (lo show è già stato visto a Torino, Milano e Firenze e nelle prossime settimane sarà a Napoli) per poi chiudere il suo trionfale tour negli Stati Uniti. «Questo spettacolo - spiega Ermes Bonini, produttore di Applauso, la società che presenta in Italia lo show -, è pensato proprio per essere comprensibile e accattivante per tutte le fasce di età anche le più piccole e contiene valori primari, universali e longevi come l’amicizia, la solidarietà, il non arrendersi mai, il coraggio, e ovviamente l’amore».
Il coinvolgimento del pubblico durante l’ora e mezzo di spettacolo realizzato con la regia di Sherilyn Draper è assicurato dalle canzoni storiche come «Bibbidi bobbidi boo», «Heigh Ho» e «Stia con noi», oltre che dalle domande che nel corso del racconto i protagonisti rivolgeranno ai più piccoli.
Non mancano coreografie accattivanti pensate da Robert Mackey, scenografie particolari, suggestivi effetti luci e più di cento costumi creati da Gregg Barnes, alcuni dei quali hanno dei particolari microchip luminosi proprio per dare un effetto speciale agli abiti delle tre amate principesse.
Dieci le repliche capitoline dello spettacolo (il 2 e il 3 dicembre alle 19.30, il venerdì successivo appuntamento doppio alle 15.30 e alle 19.30, il 5 e il 6 le recite sono tre: alle 11.30, alle 15.30 e alle 19.30). Biglietti da 20 a 49,50 euro.