Ecco un Fondo pensione sempre più «aperto»

Per far fronte alla riduzione delle prestazioni del sistema pensionistico pubblico e per garantire domani le certezze di oggi c'è il Fondo Pensione Aperto Carige. Il Fondo, che vanta già circa 35.000 iscritti ed un patrimonio di oltre 225 milioni di euro, è gestito da Carige SGR e distribuito presso tutti gli sportelli delle banche del Gruppo Carige e costituisce una soluzione semplice, flessibile ed affidabile per ottenere un'integrazione della pensione pubblica in linea con le aspettative di benessere futuro.
Con il Fondo Pensione Carige ciascuno può costruire una pensione integrativa per sé o per i propri cari. Il Fondo si rivolge ai lavoratori dipendenti, ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti, ai soci lavoratori di cooperative ma anche ad altri soggetti che percepiscono redditi diversi da quelli di lavoro, le casalinghe, i familiari a carico. Ai genitori ed ai nonni, a favore dei figli o nipoti, piccoli o grandi, per assicurare loro un futuro più sicuro, per aiutarli ad affrontare l'avvenire con solide basi di partenza.
Con la partecipazione al Fondo Pensione i contributi versati vengono investiti negli strumenti finanziari previsti dal comparto prescelto dall'aderente. Il Fondo dispone infatti di quattro differenti linee di investimento, fra le quali è possibile scegliere quella più indicata per la propria situazione e per le proprie aspettative pensionistiche.
Oltre che nella scelta della linea di investimento, che può essere comunque variata nel tempo, la partecipazione al Fondo è personalizzabile nella scelta della frequenza e dell'ammontare dei versamenti.
Il Fondo pensione Carige è inoltre:
- conveniente grazie alla deducibilità fiscale dal reddito complessivo dei contributi versati, con un tetto massimo di 5.164,57 euro l'anno;
- dà la possibilità di ottenere anticipazioni nel corso del periodo di contribuzione, se l'aderente deve affrontare spese sanitarie importanti oppure acquistare o ristrutturare la prima casa;
- è sicuro, in quanto il capitale versato non è in nessun modo pignorabile o sequestrabile;
- è reversibile.
Raggiunta l'età pensionabile, l'aderente può infine scegliere se destinare l'intero capitale accumulato ad integrare al meglio la propria pensione con una rendita vitalizia, anche reversibile, oppure prelevare fino ad un massimo del 50% del capitale destinando alla rendita la parte restante.