«Ecco le forbici usate da Unabomber»

Si fa più complicata la posizione dell'ingegnere Elvo Zornitta, unico indagato nell'inchiesta su Unabomber. Secondo l'ultima perizia effettuata da due super-esperti, la forbice sequestrata il 24 marzo 2006 all'ingegnere friulano ha certamente tagliato un lato del lamierino di ottone trovato in una trappola esplosiva recuperata intatta il 2 aprile 2004 nell'inginocchiatoio della chiesa di Sant'Agnese di Portogruaro (Venezia) e attribuita al bombarolo del Nord Est. Ma il suo avvocato è certo: «Smonteremo le accuse». Per la Procura i risultati della superperizia, non rappresentano una svolta ma una sorta di prova del nove dei numerosi elementi acquisiti in precedenza dagli investigatori.