Ecco il grande e potente Oz, la magia che fa sempre sognare

Ci sono personaggi che non tramontano mai. Protagonisti che non conoscono tempo e generazioni, adattandosi perfettamente, negli anni, agli spettatori che si alternano sulle poltroncine cinematografiche. Prendete, ad esempio, il Mago di Oz, capace di far sognare prima i nonni, poi i padri e ora i figli. La riprova è il nuovo Il grande e potente Oz (Walt Disney), diretto da Sam Raimi, che può essere considerato, in un certo senso, come il prequel de Il Mago di Oz datato 1939. Qui, infatti, ci vengono raccontate le sue origini, grazie alla interpretazione di un istrionico James Franco, davvero perfetto nei panni di Oscar Diggs, illusionista e imbroglione di un piccolo circo, che per un caso fortuito si ritrova nel magico e allettante regno di Oz. Tutti sembrano aspettarlo da tempo ma non siamo su Scherzi a parte. Lo capirà dall'incontro con tre streghe, non tutte schierate dalla parte dei buoni. Basterà l'illusione per far tornare la pace?