Ecco il grunge nostrano dei giovanissimi Finley

Diventerai una star è il successo-tormentone che li ha consacrati come il nuovo gruppo musicale più seguito dai giovani. Sono i Finley, ovvero Dani, Ka, Ste e Pedro, nomi che sembrano tratti direttamente da un romanzo dello scrittore per teenager Federico Moccia. I quattro saranno al Roma Rock Festival delle Capannelle (ore 21.30) per la tappa romana del loro «Adrenalina Tour». Hanno scalato in poco tempo le vette delle classifiche di vendita con un sound che loro chiamano «hard pop». Dal nome scelto per il gruppo fino ai testi dei brani scritti anche in inglese appare chiaro che questo quartetto di giovani leve del rock nostrano sogna lo sdoganamento internazionale della propria musica. Il secondo e ultimo disco dei Finley, Adrenalina, vuole essere un dichiarato omaggio al grunge degli inizi. Quello di Nirvana & soci per intenderci. Tutto è possibile è d’altronde il titolo del loro primo disco che è stato pubblicato lo scorso anno. Notati e poi lanciati da Claudio Cecchetto, i Finley raggiungono popolarità poi grazie a Make up your own mind, che viene utilizzato per un fortunato spot pubblicitario di un’automobile.