Ecco la prima guida alle gelaterie top

Gran bella idea quella del Gambero Rosso, «primo editore a cimentarsi nell’impresa» di editare Gelaterie d’Italia, «una guida alle migliori gelaterie italiane, oltre 190 indirizzi dal Piemonte alla Sicilia» secondo una mappa curata da Fabrizia Fedele. Prima di elogiarne il lavoro, un appunto. Nel risvolto di copertina è scritto: «Cosa c’è di più buono, di più sano, di più piacevole di un gelato, soprattutto d’estate? Niente». A livello di più buono e di più piacevole si può discutere facendo mattina, si entra nel campo del gusto, ma di più sano... Il gelato è un mondo che la grande industria ha aggredito con forza. Si parla tanto di gelati artigianali ma spesso di artigianale c’è giusto la “fatica” di accendere i macchinari, caricarli delle basi e attendere che abbiano finito il loro lavoro per poi riempire le vaschette. Per questo in questa guida anche se il panorama non sempre è confortante, specie al centro-nord, si omaggiano gelatieri che lavorano con serietà, che rifuggono dalle scorciatoie, con citazione d’obbligo per quattro maestri: Corrado Assenza, Daniele Cuomo, Guido Martinetti e Claudio Torcè.