Ecco come i dinosauri impararono a volare

Il Festival della Scienza fa un passo nel passato e si proietta nella Scienza dei dinosauri. Anche loro hanno infatti da dire qualcosa al pubblico numeroso che sta visitando i vari ambienti del Festival. Dove ascoltarli? Innanzitutto alla mostra «Esciential. I dinosauri raccontano» aperta fino al 7 novembre ai Magazzini del Cotone e che sta interessando molto soprattutto i bambini, grazie anche ai diversi laboratori allestiti appositamente per loro ove imparare come volavano i dinosauri, quali fossero le loro armi di difesa e quelle di attacco e, soprattutto, quale sia il lavoro del paleontologo: estrarre, restaurare e riprodurre le ossa fossili. Un’équipe di animatori del Festival molto paziente e quest'anno anche molto ben preparata in pressoché tutte le mostre, accompagnerà passo per passo i bambini visitatori. Insieme alle loro famiglie sono poi tutti invitati alla conferenza di quest'oggi e di domani (ore 11 Magazzini del Cotone, modulo 7) promossa da «Geo», il mensile di scienze umane di Gruner&Jahr/Mondadori. Il tema sarà: «Come i dinosauri impararono a volare». A condurre Marco Ferrari, della redazione di Geo, nell'intento di illustrare i sorprendenti ritrovamenti avvenuti a Shietun, una sperduta provincia del nord est della Cina: si tratta di un giacimento di fossili, unico al mondo, di oltre 60 specie di piante, oltre 1000 invertebrati e circa 70 specie di mammiferi. Insomma, una sorta di «Pompei preistorica», in cui gli esseri viventi morirono a causa dei gas velenosi e delle alte temperature causate da eruzioni vulcaniche, proprio come accadde alle città romane alle pendici del Vesuvio.
L'importanza di questi fossili è stata inoltre quella di svelare il segreto evoluzionistico del volo dei dinosauri. Ad iniziare a planare nei cieli del Giurassico furono dinosauri lontani parenti del noto Tirannosauro, dinosauri con la caratteristica d'essere dotati di protopiume, dinosauri dai comportamenti non dissimili a quelli degli uccelli, dinosauri che così, nel giro di milioni di anni, conquistarono i cieli del nostro pianeta.
A proposito di evoluzione e di teorie evoluzionistiche segnaliamo anche la tavola rotonda «Dai Geni agli Ecosistemi - per una teoria gerarchica dell'evoluzione» domani (oggi ore 14 Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio) condotta da una équipe ben assortita di scienziati internazionali e promossa dal National Geographic Channel. Insomma, un modo di andare alle origini della nostra origine e fermarsi a riflettere, con tutta la comunità internazionale che quaest'anno ne celebra l'anniversario, sui passi compiuti fino ad oggi dalla razza umana da quando comparve sulla terra l'uomo di Neanderthal.