Ecco i soliti «sinistri» pregiudizi ideologici

(...) a suo avviso, l'umanità urbana del terzo millennio dovrebbe avere stili angelici, segnati da un pauperismo estremo, grazie al quale non si consuma e non si producono rifiuti. Gli oppositori del nuovo impianto di smaltimento non dicono cosa si dovrebbe fare dei milioni di tonnellate di rifiuti, si contentano di dire "no" praticamente a tutto e si preparano a sostenere quei cittadini che in astratto giustificano l'inceneritore, ma lo vogliono fuori del loro cortile. Tutto già visto e già sentito, folklore politico, giochino dei veti incrociati, un miscuglio che può provocare ritardi e quindi danni. La verità è che una certa sinistra ha avuto cattivi maestri ed è anche una pessima scolara. Nonostante tutto quello che succede, è incapace di imparare qualcosa dai suoi errori, vive e lotta con Bassolino, viceré decaduto, e con Pecoraro Scanio, il solo che ride.