Ecco i varchi elettronici per le corsie preferenziali

Firmato ieri un pacchetto di ordinanze: 63 milioni al nodo di scambio tra le metro a Termini

Un pacchetto di nuove ordinanze relative a una serie di interventi è stato firmato dal sindaco di Roma Walter Veltroni grazie ai poteri speciali in tema di traffico e viabilità conferitigli dal governo. Ecco i punti dell’ordinanza.
Termini. Con l’ordinanza si provvede all’approvazione del progetto definitivo dell’intervento di adeguamento del nodo di scambio Termini tra le Linee A e B della metropolitana. L’opera prevede l’adeguamento dell’infrastruttura alla normativa di prevenzione incendi, all’abbattimento delle barriere architettoniche, con riguardo agli utenti a ridotta capacità motoria e visiva, alla generale ristrutturazione impiantistica e tecnologica nonché al rinnovo delle finiture, degli arredi, dell’illuminazione e della segnaletica informativa. L’intervento prevede un nuovo percorso di collegamento tra la banchina della linea A, il piano sotto passo e le banchine della linea B. Il piano finanziario dell’opera ammonta ad oltre 63 milioni di euro.
Piazza Anco Marzio. Sarà pedonalizzata e riqualificata, per una spesa di 1.872.000 euro. In particolare, l’intervento interesserà la riqualificazione urbana della piazza, principale centro di Ostia negli anni Trenta. Sarà inoltre conservata e valorizzata la scultura dedicata alla memoria di Pier Paolo Pasolini.
Via Trionfale. L’ordinanza approva lo Schema di Convenzione tra il Comune di Roma e l’Anas spa, finalizzato all’ottimizzazione del livello di servizio dello svincolo Gra-Trionfale, nell’ambito dell’adeguamento a tre corsie per ogni senso di marcia dell’autostrada del Gra Nord-Ovest.
Monitoraggio del traffico. L’ordinanza provvede all’approvazione dei progetti preliminari integrati relativi a vari interventi per il monitoraggio del traffico e la videosorveglianza, quali l’estensione del sistema di controllo automatico degli accessi a presidio della Ztl Trastevere e varchi elettronici per il controllo dei transiti illegali in 15 sezioni relative a corsie preferenziali: tre in via Nomentana, due in via Ostiense, una in via di Portonaccio, via Aurelia, via del Tritone, via di S. Maria in Cosmedin, piazza Giureconsulti, via Nizza, via Catania e via dei Serpenti. Inoltre si parla di sistemi di monitoraggio dei tempi di percorrenza (Utt) su 115 km dei principali assi viari interni al Gra e di sistemi di rilevazione del passaggio con il rosso su intersezioni semaforizzate (fotored).