Ecco gli identikit di quattro piromani

Pronti i primi identikit dei piromani che dall’inizio dell’estate hanno messo «a ferro e fuoco» la città. Alcuni testimoni, infatti, avrebbero visto fuggire dai luoghi dei roghi un gruppetto di quattro giovani, tutti sui vent’anni, jeans, maglietta e zainetti in spalla. Uno in particolare, un biondino dal fisico longilineo e dall’altezza media, romano, sarebbe scappato a bordo di uno Scarabeo rosso bordeaux. Altri su di un motorino grigio metallizzato. E mentre gli incendi di auto e moto non si placano (l’altra notte uno scooterone, una Smart e una Athos Hyundai dati alle fiamme in via Stefano Borgia a Primavalle), gli investigatori di carabinieri e polizia precisano: «Non esiste un vero e proprio commando. Vanno separati gli episodi di emulazione dagli itinerari incendiari veri e propri». Al vaglio degli inquirenti le tracce lasciate sul posto: mozziconi di sigaretta, fogli di giornale da cui rilevare le impronte e tracce di Dna, da campionare e poter riutilizzare come eventuali prove future. Si cercano, inoltre, fotogrammi utili alle indagini: immagini riprese e immortalate dai circuiti chiusi delle telecamere posizionate davanti a banche, negozi e uffici in prossimità dei quali sono «esplosi» i roghi.