Ecco l’ombrello da scarpa

LA NOVITÀ Si chiama «Shuella», arriva dagli Stati Uniti, e promette di salvare le calzature in caso di pioggia. Ma sempre con stile

L’idea arriva dagli States e precisamente dalla designer americana Rebecca Miller, da anni alla ricerca di una soluzione stilosa e pratica per salvare le scarpe dalla pioggia. «Un giorno ho detto a me stessa, I can do this - sottolinea la Miller -. Ecco allora “Shuella, Your shoe umbrella”, il tuo ombrello per le scarpe, un nome che dice già tutto».
Oggi «Shuella» arriva anche in Italia e a Milano, per una soluzione pratica e glamour, funzionale e trendy, il must have della primavera e non solo, perché quando la pioggia ci sorprende, per quelle meravigliose scarpe costate un occhio o i sandali aperti, sono guai. Pratiche da portare anche in borsa, si indossano sopra le scarpe in un attimo, avvolgono morbidamente la calzatura e proteggono anche orli dei pantaloni e gambe fino al polpaccio.
Adatte a qualunque tipo di scarpa, dal sandalo allo stivale, con qualunque tacco, non hanno niente a che vedere con gli antiestetici e goffi stivaloni da pioggia stile Cappuccetto Rosso, per essere fashion anche quando piove.
Leggere e confortevoli, in materiale plastico resistente, con tomaia antiscivolo e talloncino da incollare all’interno per renderle ancora più resistenti, si regolano e chiudono con tre strisce in velcro, adattandosi alla gamba e all’abbigliamento. Sono ripiegate in una bustina impermeabile, dotate anche di panno per asciugarle prima di riporle, per averle sempre a portata di mano. E soprattutto di scarpa! Disponibili in 7 taglie americane, dalla 5 alla 11 (ovvero, dal numero 35 al 43 italiani) e in 4 colori, sono perfette per camminare nella fanghiglia mista a neve, prevenendo le macchie. «L’impermeabile da scarpe» è perfetto per il party che tanto aspettavate, ma fuori piove, per non rinunciare all’abito preferito e al tacco da urlo, infilando «Shuella» sopra i sandali, arrivare alla festa e, con noncalanche, togliere «l’impermeabile da scarpe», riporlo nella bustina e godersi la serata.