Ecco l’osservatorio per il Mediterraneo

Un Osservatorio permanente sull'informazione del «grande Mediterraneo», con scambi tra giornalisti dell'area che va dal Marocco ai Paesi del Golfo persico. Questa una delle decisioni del primo MediaMed Forum, cui hanno partecipato a Milano una ventina di operatori dell'informazione, del Mediterraneo e del Medio Oriente. L'Osservatorio avrà sede a Milano. Il suo primo incontro ufficiale ci sarà a luglio, al seminario internazionale sulle opportunità non solo economiche fornite dall'area del mare comune, appuntamento fisso voluto dalla Camera di commercio di Milano attraverso Promos, la sua agenzia speciale per l'internazionalizzazione. La stessa Promos, con Ansamed nella veste di «media partner» e la collaborazione della Regione Lombardia, ha organizzato ieri il primo focus europeo sullo stato di salute dell'informazione mediterranea presso il palazzo Mezzanotte del capoluogo lombardo.