Ecco l’ultima picconata: «Il popolo unico sovrano»

Un plico sigillato, lasciato al segretario del Senato, con dentro quattro lettere per le principali cariche dello Stato: il presidente della Repubblica e i presidenti del Senato, della Camera e del Consiglio. Sono le ultime volontà di Francesco Cossiga dettate nel 2007 e consegnate dopo la sua morte. In queste lettere-testamento l’ex presidente ripercorre la sua esperienza politica e le idee che hanno sempre ispirato la sua azione. La quarta missiva, quella inviata al premier, non è ancora stata resa pubblica. All’interno della lettera sono contenuti particolari relativi ai funerali che per una questione di riservatezza si è deciso di divulgare solo a esequie avvenute.