Ecco l'ultima di Bersani: "Berlusconi e la Moratti sono degli estremisti"

In un'intervista al Tg3, il segretario del Pd attacca il Cav: "Gli elettori devono comprendere dove sta l'estremismo e l'estremismo è stato ed è quello di Berlusconi e della Moratti"

Da che pulpito viene la predica. Anzi l'attacco. Alla faccia della moderazione e della pacatezza dei toni. In vista dei ballottaggi, il segretario del Pd strizza l'occhio agli elettori moderati del Terzo Polo e lo fa attaccando il premier e il sindaco di Milano, Letizia Moratti.  "Quando non si sceglie c’è sempre qualcuno che lo fa per te" e nel caso del terzo polo "sceglieranno gli elettori: l’importante è che comprendano dove sta l’estremismo, cioè dalla parte di Moratti e Berlusconi. Dall’altra parte ci sono idee precise ma c’è ragionevolezza, c’è serietà". Sono queste le parole di Bersani pronunciate in un'intervista del Tg3. Il leader democratico ha poi continuato a parlare della situazione del governo. "Berlusconi e Bossi faranno quello che vorranno con un governo che non regge. Il messaggio che noi vogliamo lanciare è che quando faremo il governo noi lo faremo per tutti", ha detto Bersani, che in merito alla eventualità che dalle amministrative possa scaturire una crisi di governo, ha ricordato che le opposizioni chiedono le dimissioni di Berlusconi da molto tempo prima : "Questa maggioranza non regge e deve prendere atto della crisi. Ma ora ci occupiamo delle città. Noi ci mettiamo a disposizione di una riscossa civica, nelle città di questo Paese ci occupiamo di quello".

Bersani continua e dice: "Ripercussioni ne stiamo vedendo ogni mese: ce ne è sempre una. È un fatto che la maggioranza non regge. Ho detto ben prima delle amministrative che ci vuole una svolta. Come ben prima delle amministrative ho sfidato la Lega. E sempre ben prima di questo voto ho detto che Berlusconi stava parlando sempre d’altro e mai dei problemi del paese che non sa affrontare e risolvere".