Ecco la Mille Miglia 2012 E Abu Dhabi le renderà omaggio

Si è tenuto sabato sera a Brescia il Gran Galà della Freccia Rossa. Casali, presidente del comitato organizzatore: «Nel 2012 la corsa torna a Ferrara. Previsti passaggi per Padova e Vicenza... Ma la vera novità sarà il tributo negli Emirati Arabi»

Massimo Ranieri mattatore del Gran Galà della Mille Miglia nel corso del quale, come ormai da tradizione, viene presentata la nuova edizione della mitica corsa. Sabato sera al Teatro Grande di Brescia l'artista partenopeo ha riproposto al pubblico in sala il suo show di successo "Canto perché non so nuotare... ". «Il Gran Galà - ha commentato Ranieri - è stato per me un'occasione unica per mettere insieme due grandi passioni della mia vita: il canto e le auto antiche».

«Il Gran Gala della Mille Miglia apre la fase conclusiva del quinquennio sotto la mia presidenza - ha fatto gli onori di casa Alessandro Casali, presidente della Mille Miglia - Abbiamo portato la Mille Miglia in giro per il mondo con i roadshow e i tributi. Un'importante testimonianza del successo della Freccia Rossa è stato il coinvolgimento del governo che ha "sposato" la Mille Miglia e i tributi, inserendola da protagonista in molte delle missioni di sistema nel mondo e creando un'attenzione sempre crescente per questo simbolo dell'Italia e di Brescia nel mondo. Il 2012 si apre con importanti novità - ha continuato Casali -: il ritorno della Mille Miglia a Ferrara dopo due anni di assenza e i passaggi per Padova e Vicenza. La Freccia Rossa continuerà a farsi ammirare nel mondo, il roadshow riparte a marzo da Singapore, ad aprile sarà la volta di Stoccarda ma la grande novità del 2012 sarà il tributo Mille Miglia negli Emirati Arabi».

«In occasione della trentesima rievocazione storica, celebreremo la Mille Miglia con un evento straordinario - ha detto Sandro Binelli, Segretario Generale della Mille Miglia - riproducendo il logo della Freccia Rossa con centinaia di auto e tutto verrà ripreso dall'alto per concorrere al Guinness World Record».

Alla serata sono intervenuti il sindaco di Brescia Adriano Paroli, il prefetto Narcisa Brassesco Pace, il presidente dell'Automobile Club d'Italia Enrico Gelpi e il presidente dell'Automobile Club di Brescia Aldo Bonomi. Oltre, ovviamente, al vincitore dell'ultima edizione: Giordano Mozzi.