«Ecco il mio manuale d’amore con Ali»

nostro inviato a Palermo

Elisa, pure lei si entusiasma per il film Manuale d'amore 2?
«Mah. A me sono piaciuti i temi trattati e mi hanno convinto Rubini, Albanese, la Bobulova».
Il suo brano Eppure sentire è nella colonna sonora e (probabilmente) vincerà anche il Nastro d'argento.
«E pensare che per produrlo ho chiesto una mano al mio fidanzato Ali Soleimani: senza di lui, non ce l'avrei fatta».
Però Elisa ora è sola nel camerino: le candele profumate e i drappi rossi e bianchi rilassano gli occhi. Mentre si prepara al debutto del tour, qualcuno le dice che è la candidata numero uno per il Nastro d'Argento e lei non fa una piega: «Se sarò libera, il 23 giugno andrò a Taormina per la consegna».
Magari ci sarà Riccardo Scamarcio, il sex symbol del momento.
«Giustamente sex symbol: è bellissimo. Ma aspetto a valutarlo: la sua parte in Manuale d'amore 2 è troppo leggera».
Lei invece ha superato la prova decisiva: e forse anche il pubblico la sente più vicino di prima.
«Me lo dice anche mia madre. Senz'altro io mi sento più sicura». Ma il merito è anche di Ligabue, che le ha confezionato Gli ostacoli del cuore.
«Ma prima mi aveva invitato a cantare al suo megaconcerto di Campovolo: gli devo molto. E senz'altro siamo in sintonia».
Ci sarà la firma di Ligabue anche nel suo prossimo cd?
«Chissà. Intanto ho scritto canzoni nuove, alcune in italiano. Ma il mio nuovo cd arriverà nei negozi solo nell’autunno 2008».