Ecco le misure contenute nel piano anto crisi

Diciotto articoli suddivisi in tre
titoli: "disposizioni per la stabilizzazione finanziaria", "liberalizzazioni, privatizzazioni ed altre misure per favorire
lo sviluppo» e "misure a sostegno dell’occupazione". E' il
testo del decreto della manovra anti-crisi che circola in attesa
della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
Al momento il titolo del decreto legge è: "Ulteriori
disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo
sviluppo".

Roma - Diciotto articoli suddivisi in tre titoli: "disposizioni per la stabilizzazione finanziaria", "liberalizzazioni, privatizzazioni ed altre misure per favorire lo sviluppo» e "misure a sostegno dell’occupazione". E' il testo del decreto della manovra anti-crisi che circola in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Al momento il titolo del decreto legge è: "Ulteriori disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo".

Referendum accorpati
Nel caso in cui, nel medesimo anno, debba tenersi più di un referendum abrogativo, la convocazione degli elettori avviene per tutti i referendum abrogativi nella medesima data.

Nuove lotterie e caro-sigarette
Tra gli interventi sui giochi e le accise sul tabacco il governo punta a recuperare 1,5 miliardi l’anno a partire dal 2012. Si prevede la possibilità di "introdurre nuovi giochi, indire nuove lotterie, anche ad estrazione istantanea, adottare nuove modalità di gioco del Lotto, nonchè dei giochi numerici a totalizzazione nazionale, variare l’assegnazione della percentuale della posta di gioco a montepremi ovvero a vincite in denaro, la misura del prelievo erariale unico, nonchè la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita". Il Direttore generale dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato può proporre al Ministro dell’economia di disporre con propri decreti, entro il 31 dicembre 2011, tenuto anche conto dei provvedimenti di variazione delle tariffe dei prezzi di vendita al pubblico dei tabacchi lavorati eventualmente intervenuti, l’aumento dell’aliquota di base dell’imposta di consumo sulle sigarette. L’attuazione delle disposizioni assicura maggiori entrate in misura non inferiore a 1.500 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2012.

Il contributo di solidarietà
Il contributo di solidarietà previsto dalla manovra per i redditi sopra i 90.000 euro scatta da subito, dall’entrata in vigore del decreto, e durerà fino al 2013. Salta invece una delle misure che era stata anticipata alla vigilia e cioè un aumento della quota Irpef per gli autonomi, a partire dall’attuale 41% per i redditi oltre i 55.000 euro.

La Robin Hood tax
La Robin Hood Tax consisterà in un aumento dell’addizionale sull’imposta sul reddito della società di "quattro punti percentuali" e sarà applicata "per i tre periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2010". ÈPer quanto riguarda le società interessate, che sono quelle del settore energetico, la soglia dei ricavi scende da 25 a 10 milioni di euro, ai fini dell’applicazione dell’addizionale e si stabilisce che il reddito imponibile deve esser superiore a 1 milione di euro.

Trasferimenti nella pubblica amministrazione
Sarà più facile trasferire i dipendenti pubblici se l’amministrazione ha una esigenza in questa direzione.