Ecco come è morto Giulio Cesare

La rassegna «Passaggi segreti» offre quest’anno lo spettacolo «La congiura» scritto e diretto da Roberto Marafante

Ariela Piattelli

Giulio Cesare raccontato attraverso le fonti storiche autorevoli e le opere a lui dedicate da grandi scrittori, come Cicerone, Ovidio, Svetonio e Shakespeare: La congiura di Roberto Marafante è lo spettacolo in scena per questa edizione di «Passaggi Segreti» al Foro di Traiano fino al 23 luglio (dal giovedì al sabato alle 21.30). Un evento teatrale «itinerante» all’interno del sito archeologico, sulle ultime ore di vita di Cesare.
Oltre ai personaggi del dramma, che raccontano le ore precedenti all’assassinio dell’imperatore, sono i luoghi a parlare. «Al di là di via dei Fori Imperiali, nell’immaginazione e nel potere del teatro, cadono le barriere moderne e la Storia si dipana - spiega Marafante -; diventa allora tangibile la Curia, il luogo dove venne assassinato il grande Cesare. Le tre colonne del tempio a Venere Genitrice, così come lo volle Traiano, diventano punto di riferimento per la memoria e la fantasia».
Recuperare le atmosfere, i suoni, i luoghi di un’epoca lontana, sembra essere questo lo spirito di «Passaggi Segreti», che quest’anno propone un nuovo percorso musicale con «Prove d’orchestra»: sempre al Foro di Traiano (tutte le domeniche fino al 24 luglio): un personaggio/guida accompagna i visitatori in un viaggio nelle diverse «location» del sito archeologico, dove i musicisti suoneranno musiche di epoche, stili e autori diversi. Il 3 luglio Vincenzo Maritozzi (primo clarinetto di Santa Cecilia) e Piero Romano (al pianoforte) suoneranno le musiche di Schumann, Brahms, Poulenc, Rota e Bernstein. Il 10 luglio sarà una serata all’insegna del tango, dall’epoca d’oro al tango «nuevo»: Helena Ruegg e Christian Kiefer eseguiranno brani di Gardel, Troilo e Piazzolla. Il 17 luglio sarà la volta della «Serata Vivaldi» con l’orchestra d’archi «L’Orfeo Ensemble» (in programma la Sinfonia in Do maggiore e il Concerto in Fa maggiore). Chiuderà «Passaggi Segreti» il concerto del 24 luglio, in cui i musicisti Fabrizio Ammetto (violino), Maurizio Massarelli (violoncello), Mario Del Grosso (clavicembalo) suoneranno musiche di Händel, Albinoni, Bach e Vivaldi. Per i concerti prenotazione obbligatoria 06.67 951 30.