Ecco perché è difficile evitare incidenti sul lavoro

È sempre uno choc per tutti quando succede un incidente grave. Quando e dove è possibile si deve migliorare, ma è ingiusto puntare sempre il dito contro il datore di lavoro e le sue presunte responsabilità. Sono un imprenditore di una piccola ditta, conforme alle norme 626 e Uni En Iso 9001 dal 1994, che ha avuto un operaio seriamente infortunato sul lavoro il quale ha perso in parte l’uso della mano sinistra perché, di sua spontanea volontà e di nascosto, ha rimosso i dispositivi di sicurezza da una pressa, perché così, a suo avviso, lavorava meglio. Nessuno si era accorto della sua manomissione constatata viceversa immediatamente però dai carabinieri, subito intervenuti, e lui stesso ha confermato nel loro verbale la sua imprudenza. Purtroppo, malgrado quanto sopra esposto, il giudice ha condannato l’azienda a risarcire i danni biologici. A seguito di questo evento, eravamo pronti a installare, nei punti strategici, alcune telecamere con il solo fine di accertarci che non si verificassero più casi di rimozione dei dispositivi di sicurezza abusivamente. Apriti cielo; ci siamo fermati in tempo, dal momento che saremmo stati denunciati per violazione della privacy, e ovviamente siamo stati costretti a rinunciare ai nostri propositi.