«Ecco perché ho rinunciato all’eredità»

Svelato il motivo che ha spinto Angelo Giuseppe Piroddi, cameriere sardo residente in Inghilterra, a rifiutare un’eredità di 2,5 milioni di euro. Secondo il settimanale Gente, in edicola oggi, avrebbe deciso di rompere i rapporti con la famiglia, sino al punto di rifiutare i beni aviti, perché la madre, Anselma Chiai, lo avrebbe profondamente offeso in occasione della morte del fratello minore. Quando Giovanni Maria Piroddi è stato investito da un autobus la madre avrebbe detto ad Angelo: «Se quell’autobus avesse investito e ucciso te, sarebbe stato meglio!». Una frase mai perdonata che ha spinto il cameriere a far perdere le sue tracce. In una lettera del ’91, pubblicata in esclusiva dal settimanale, Piroddi scriveva alla madre dandole del lei e chiedendo di essere dimenticato.