Ecco come riciclare i regali non graditi

Sul sito italiano di
eBay.it sono già 6.000 le inserzioni
riferite a regali non graditi, ma secondo le previsioni la cifra è destinata a crescere. Tra i presenti più "riciclati" ci sono capi d’abbigliamento e accessori, ma anche cellulari e
prodotti per bellezza

Milano - È partita anche quest'anno la corsa contro il tempo per vendere i regali di Natale "sgraditi", quei doni ricevuti e non proprio apprezzati che si preferisce cedere a qualcuno piuttosto che lasciarli sopra all'armadio. La "moda" dilaga sulla rete: è scoppiata già da qualche anno e non conosce confini. Sul sito italiano di eBay.it sono già 6.000 le inserzioni riferite a regali non graditi, ma secondo le previsioni la cifra è destinata a crescere sostanziosamente.

In due anni numero triplicato Secondo quanto comunica la casa d’aste online, in due anni il numero degli oggetti ricevuti in dono a Natale e rimessi in vendita su eBay.it dopo solo qualche giorno è più che triplicato.

Al top abbigliamento e accessori Tra i presenti più "riciclati" ci sono capi d’abbigliamento e accessori, ma anche cellulari e prodotti per bellezza e salute.

Numeri in crescita "La tendenza è in crescita esponenziale - spiega eBay.it - l’anno scorso, lo stesso giorno, se ne contavano circa 4.000 mentre nel 2006 addirittura meno di 2.000. Al momento, la categoria dove maggiormente si ricicla di più è l’abbigliamento, in particolare maschile, soprattutto giubbini e maglioni, seguita da cellulari e prodotti per la bellezza e salute, in particolare profumi femminili".

Cellulari L’Italia è l’unica nazione europea dove la categoria cellulari entra sul podio di quelle più riciclate.

Fanalini di coda Chiudono la classifica dei regali natalizi più rivenduti i videogiochi e l’oggettistica per la casa. Tra i regali riciclati anche gabbie per pappagalli, divani letto e manubri per la ginnastica.