Ecco la selezione delle più brutte: in palio un posto da attrice

Gaetano Ravanà

da Licata (Agrigento)

Finora nei vari casting, venivano ricercate ragazze molto belle e con il fisico mozzafiato, ma i tempi evidentemente cambiano. Se ne sono accorte tante belle ragazze che ieri mattina a Licata, si sono soffermati a leggere alcuni manifesti murari con su scritto: «Età 18–25 anni, non bella fisicamente, non alta, possibilmente tra il metro e cinquanta e il metro e settanta». È questo, l’identikit della ragazza che l’Agenzia Hostess and Models di Licata, cercherà nei casting che si svolgeranno oggi e domani nella sede di Corso Roma a partire dalle 15.
L’agenzia ha avuto commissionato dalla Machine Sas di Roma, che, si occupa di produzioni cinematografiche, un casting per la produzione di un film comico surreale che verrà girato interamente nella capitale a partire dal prossimo mese di ottobre. Il regista, Antonio Pulvirenti ha esplicitamente chiesto, che per il suo film, vuole un casting di ragazze assolutamente esordienti.
Nella pellicola in questione, un solo attore interpreterà ben venti ruoli differenti, sulla falsariga, del film Il Professore matto di Eddy Murphy, mentre, per i ruoli femminili, si cercano diverse ragazze, che potrebbero uscire proprio dai casting licatesi di oggi e domani. Oltre alla ragazza, «non bella fisicamente», o, senza troppi giri di parole, brutta, cui verrà affidato il ruolo di «Rospetta», il regista cerca anche un'altra ragazza non bella, dovrà essere maggiorenne, ma dovrà essere bassa, con delle forme abbastanza rotonde, e con una voce ancora da bambina. Logico, che anche l’occhio nel film, il cui titolo sarà nientepopodimeno che «Wander – Gros», vorrà la sua parte, per questo motivo, la protagonista femminile dovrà essere alta, di età compresa tra i diciotto e i trenta anni.