«Ecco la sfida che Nissan si prepara a vincere»

da Milano

«Cosa penso delle norme ambientali sempre più stringenti a cui l’industria dell’auto dovrà far fronte? Che tutto questo avrà, come impatto principale, quello di stimolare le case a sviluppare sempre più nuove tecnologie. Per quanto ci riguarda, puntiamo sull’ibrido e i diesel grazie alle sinergie garantite con Renault. E poi c’è il cambio Cvt, un vero plus per risparmiare sui consumi e tagliare le emissioni». Il Giornale ha incontrato recentemente Brian Carolin, vicepresidente di Nissan Europa, con delega alle vendite e al marketing: un’occasione per fare il punto sui programmi della casa giapponese che è alle prese con qualche problema di bilancio. In pratica, la Nissan ha conosciuto il primo «rosso» dal suo rilancio partito nel 1999. Anche le vendite in Europa hanno segnato il passo (meno 11,1% in aprile), ma con la piena disponibilità del crossover Qashqai e gli altri modelli in arrivo, i giapponesi contano di recuperare terreno. «Prima dell’alleanza con Renault - ricorda Carolin - in Europa perdevamo denaro. Ora la situazione è cambiata e la nuova sfida che ci riguarda è quella di aumentare i volumi». Nissan, in proposito, ha apportato una strategia di prodotto basata su tre pilastri: le auto passeggeri, i 4x4 e ora i crossover. «In questo modo - spiega Carolin - costruiremo la nostra profittabilità. Abbiamo tagliato alcuni “rami secchi”, come Almera, Primera e Tino, per introdurre prodotti in linea con le aspettative del mercato: Note e Qashqai sono le novità più recenti. E proprio il crossover indica al pubblico quale strada Nissan vuole seguire».
Progettato nel centro design Nissan di Londra e prodotto in Inghilterra, nel sito di Sunderland, Qashqai è un’automobile europea in tutti i sensi.
È di questi giorni, poi, l’apertura in Giappone dell’Advanced Technology Center, struttura destinata alla divisione ricerca e sviluppo della società. Si tratta di un vero centro per lo studio e la sperimentazione di tutte le novità tecnologiche che la casa giapponese potrebbe introdurre di serie. Scopo dell’investimento (circa 800 milioni di dollari) è quello di favorire anche un sistema di trasporto intelligente, in cui i dati inviati dai segnali stradali vengono utilizzati per avvertire i conducenti e favorire la riduzione di potenziali incidenti stradali.
Intanto Nissan Italia torna alla carica con la Micra C+C, vettura da gustare soprattutto durante la bella stagione. Un’iniziativa dedicata alle donne è in programma dal 4 all’8 giugno a Milano. In pratica sarà possibile provare il comfort, gli spazi e il lusso della cabrio-coupé mentre si sorseggia un drink o ci si sottopone a un trattamento estetico. Partner dell’evento saranno Shiseido, Fox Life e Cinzano.