Ecco come si fa per vedere i divi in passerella

È salita a 30mila la quota di biglietti venduti, quando manca meno di una settimana all’avvio della Festa del Cinema di Roma. In questa cifra rientrano anche i biglietti venduti a 3 euro l’uno, per la rassegna dedicata agli spettatori più giovani, bambini e adolescenti «Alice nella città». Ma ancora ci sono dei biglietti: ecco un mappa per districarsi tra le diverse opportunità.
Attualmente è esaurita la prevendita dei biglietti per quanto riguarda la «Sezione Premiere», quella dei film in anteprima. Si tratta dei biglietti che danno la possibilità di assistere alle proiezioni dei nove film, in anteprima, nel villaggio dell’Auditorium o nelle sale o nello Spazio Tenda «PalaRomaUno». In realtà all’ultimo momento, potrebbe risultare ancora qualche posto, perché ci sono gli accrediti riservati ai giornalisti e agli operatori del mondo del cinema che, se non vengono confermati e tramutati in biglietto a un’ora dall’inizio delle proiezioni, verranno posti in vendita proprio nell’ultima ora. Rimane invece ancora del tutto aperta la possibilità di assistere alle riprese degli stessi film (a un giorno di distanza), al prezzo di 4 euro, nelle sale cinematografiche periferiche Broadway, Antares, Galaxy, Tristar, Cineland Multisala Ostia, Multisala Politeama Frascati, Planet Multicinema di Guidonia, Ugc Parco Leonardo. Per questi ultimi biglietti l’acquisto è gestito negli orari e nelle modalità fissate da ogni singolo cinema.
Sono inoltre ancora disponibili biglietti per alcune pellicole della sezione «In concorso», per le quali ci sono ancora dei posti nella tenda RomaPalaUno. Tra questi A casa nostra di Francesca Comencini con Valeria Golino e Luca Zingaretti, Jardins en automne di Otar Iosseliani, con Severin Blanchet e Michel Piccoli, il film cinese Fu zi di Patrick Tam, con Aaron Kwok e Charlie Young, Mon colonel, il film sulla guerra in Algeria di Laurent Herbier, con Olivier Gourmet e Robinson Stevenin e il film armeno Le voyage en Armenie di Robert Guediguian, con Ariane Aswcaride e Gered Meylan.
Tra l’altro, l’acquisto del biglietto per le proiezioni nel villaggio del cinema dà il diritto a partecipare anche al «red carpet» nella cavea del Parco della musica cioè ad assistere alla sfilata delle star. Chi ha acquistato ad esempio il biglietto per il film «Fur: An imaginary Portarit of Diane Arbus» di Steve Shaiberg, nel PalaRoma Uno, può arrivare in tempo per assistere alle 19.30 al passaggio di Nicole Kidman nella cavea, mangiare qualcosa e poi andare a vedere il film, che sarà in programmazione nella sala Santa Cecilia alle 20 e nello spazio tenda PalaRomaUno alle 21. Ci sono biglietti infine anche per alcuni eventi extra come il film Fascisti su Marte, di Corrado Guzzanti (il 17 ottobre alle 20.30 nella sala Petrassi), per Borat, il film di Larry Charles che racconta la vicenda di Borat Sagdiyev, il giornalista del Kazakhstan che deve fare un documentario sullo stile di vita americano ma si innamora di Pamela Anderson (il 20 nella sala Sinopoli alle 22.30, al PalaRomaUno alle 23.59) e per il film inedito di Marco Bellocchio Sorelle (sala Petrassi il 19 alle 20.30) sul quale, a fine proiezione è previsto un dibattito del regista con Bernardo Bertolucci.