Ecco il software per scoprire gli abusi sessuali sui minori

Un software ad hoc per aiutare medici e investigatori a diagnosticare gli abusi sessuali sui minori: lo sta mettendo a punto una équipe internazionale composta da esperti italiani, portoghesi, spagnoli e statunitensi. Di questa nuova arma contro la pedofilia si è parlato in un convegno sulla prevenzione e il contrasto all'abuso sull'infanzia organizzato dall'associazione «La Caramella buona» (onlus che combatte la pedofilia) in collaborazione con l'Icaa (International crime analysis association). «Il nuovo software, basato sull'intelligenza artificiale - ha spiegato Marco Strano, psicologo, criminologo e presidente dell'Icaa - fornirebbe a medici, psicologi e investigatori, anche non specialisti in materia, un notevole incremento della capacità di individuare precocemente i segni di abuso e di attivare idonei accertamenti diagnostici». In sostanza, il programma mette a frutto l'esperienza dei casi risolti. Saccheggiando tutti i dati da essi ricavabili, e attraverso un loro continuo aggiornamento, il sistema sforna indicazioni operative, propone test, suggerisce accertamenti diagnostici da fare, prove da cercare, piste da seguire per risolvere le vicende sulle quali si sta indagando.