Ecco la terza generazione dei Maldini

Milanello. Giornata di occasioni da celebrare ieri a Milanello: festeggiate le 800 partite in rossonero di Maldini, le 100 di Kakà e, soprattutto, il rientro di Pippo Inzaghi da Anversa, salutato con una pronta convocazione per la trasferta di Padova. La conferenza di Ancelotti pre-Treviso inizia come fosse una pura formalità, ma proprio su questa atmosfera rilassata punta l'attenzione il tecnico: «Sarebbe un problema pensare che sia una partita facile - ammonisce -. Il Milan ha tutto da perdere e niente da guadagnare». Oggi il tecnico concede un turno di riposo agli spremuti esterni di difesa Cafu e Kaladze, al loro posto Stam e Serginho, con il rientro di Maldini accanto a Nesta. Resta a casa Ambrosini a causa di una botta alla tibia riportata in allenamento e quindi il centrocampo sarà formato da Gattuso, Seedorf e il solito Pirlo. Ancora alternanza invece tra Vieri e Gilardino: «Oggi riposa Bobo», annuncia Ancelotti. Paolo Maldini, intanto, annuncia l'inizio dell'attività del figlio Christian da domani nel settore giovanile del Milan: la terza generazione in casa Maldini è già arrivata.