Ecco il Toti, Milano fa le ore piccole

La città si ferma, passa il Toti. Stasera alle 21 il sommergibile parte da via Toffetti, periferie sud est della città. Durante la notte percorrerà strade, piazze e vie. Un esercito di 300 persone (vigili, tecnici, volontari) scorteranno il sommergibile, smonteranno semafori, cavi di tram e filobus, monteranno ponti e strutture per rendere meno pericoloso il passaggio. I tecnici sono ottimisti: «Nelle operazioni di ingresso a Milano, giovedì notte, tutto è andato bene. Il percorso cittadino è però il più difficile, perché assolutamente nuovo». Alla partenza ci sarà il sindaco, che accoglierà il sommergibile anche al suo arrivo, al museo della scienza e della tecnologia, all’alba di domenica. Migliaia di milanesi dovrebbero seguire il viaggio del carrello lungo 62 metri all’interno della città. I tecnici che lo manovrano (sei) dovranno compiere inversioni di marcia, superare curve secche, oltrepassare le strutture sistemate a protezione dei punti più delicati. All’arrivo, in via Olona, ci sarà anche Sergio Biraghi, capo di stato maggiore della marina, milanese. Con lui Michele Perini, presidente del museo.