Ecco tutte le regole per chi scia

Così come per gli automobilisti esiste un codice della strada anche per gli sciatori vi sono delle regole da seguire, per ovvie ragioni di sicurezza. Sono state messe nero su bianco dalla legge sulla sicurezza degli sport invernali del 2003, anche se in pochi, a dire il vero, la fanno rispettare. Tra le regole previste dalla normativa c'è l'obbligo del casco per gli under 14. Il mancato uso della protezione fa scattare una multa da 30 a 150 euro. Gli sciatori devono comportarsi con prudenza, senza intralciare gli altri sciatori e regolando la velocità in base alle condizioni del terreno e a quelle meteorologiche.

Precedenza e sorpassi Negli incroci si deve rispettare la precedenza per chi viene da destra, mentre i sorpassi devono essere effettuati "in modo da evitare intralci allo sciatore sorpassato". In caso di caduta ci si deve portare subito al bordo della pista. Se si verifica un incidente gli sciatori sono obbligati a prestare soccorso.

Obblighi per i gestori degli impianti Sono previsti precisi obblighi anche per i gestori degli impianti: devonoo garantire le condizioni di sicurezza delle piste e dei mezzi di risalita, stipulare un'assicurazione per i danni agli utenti, adottare una segnaletica uniforme nelle aree sciabili. Per quanto riguarda la pratica dello snowboard, la legge prevede la possibilità che alcune piste possano essere «motivatamente interdette» alle tavole anche solo temporaneamente. La legge inoltre prevede che aree specifiche siano dedicate oltre che agli snowboarder anche a slitte e slittini, anche se sarà sempre vietato, se non per motivi eccezionali, percorrere le piste a piedi o con mezzi meccanici. La scelta delle aree riservate agli sciatori e interdette agli snowboarder è demandata alle regioni che dovranno varare specifici provvedimenti entro sei mesi dall'entrata in vigore della legge. Gli sciatori che si dedicano al fuoripista devono portare con sé gli strumenti elettronici per facilitare la ricerca in caso di valanga.