Ecco tutti i candidati per la volata finale: domani l’ultimo tagliando, poi il vincitore

Anche la soglia dei 21.000 tagliandi è stata abbattuta (sono 21.125 per la precisione). Incessante anche ieri l’arrivo dei tagliandi per il candidato sindaco della Provincia. Che sempre più spesso vengono accompagnati da messaggi e incitamenti ai «campioni» preferiti dai lettori. Ad esempio, Daniele Vivaldo viene sostenuto in Provincia di Genova, ma anche come possibile «sindaco di Savona», insomma apprezzatissimo al punto da poter ricoprire qualsiasi ruolo. Una new entry è quella di Francesca Pagliaro, per la quale è arrivata una busta contenente 48 preferenze, raccolte finora in questi mesi di gioco-sondaggio. Un sostegno che porta direttamente la nuova candidata a scavalcare molti nomi anche noti, nonostante di lei il sostenitore si sia dimenticato di fornire un breve curriculum o una presentazione utile a molti altri lettori.
Già oggi la classifica torna a essere completa di tutti i candidati che hanno ottenuto almeno una preferenza. E tutti i nomi citati dai lettori saranno ripetuti anche nei prossimi giorni che avvicineranno alla stesura definitiva della graduatoria. Domani verrà infatti pubblicato l’ultimo tagliando utile per votare, senza possibilità di ulteriori proroghe. Qualche giorno di attesa sarà invece necessario per far giungere in redazione tutte le preferenze. Soprattutto in un periodo ancora ricco di corrispondenza per lo scambio di auguri, è lecito attendere che i postini consegnino con un minimo ritardo tutte le buste arrivate. Ci sarà così tempo fino al 10 gennaio per aggiornare la graduatoria e scoprire il «vincitore», il candidato preferito dai lettori del Giornale per sedere sulla poltrona ora occupata da Alessandro Repetto. Finora sempre più saldo al comando è Massimo Pernigotti, ieri gratificato di altre 179 preferenze. Ma in queste settimane di sondaggio i colpi di scena non sono mancati e quello che sembrava il capolista irraggiungibile, Alberto Cattaneo, oggi è in terza posizione, ma pur sempre vicino ai due battistrada. Insomma, meglio attendere il 10 gennaio.