Eco-crociera nell’Atlantico: salvati da una petroliera

Doveva essere una crociera - anzi, una crociata - totalmente ecosostenibile: dalla Gran Bretagna alla Groenlandia in barca a vela, con i pannelli solari sulla tuga, senza emettere un grammo di CO2. Ma ci si è messa di mezzo una bufera forza 12 che per poco non ha mandato a picco gli eco-marinai Raoul Surcouf e Richard Spink. E la diretta su internet si è trasformata nella cronaca di un salvataggio. Attuato, per suprema ironia della sorte, proprio da una petroliera, la colossale «Yellowstone» da 113mila tonnellate. Il salvataggio «da manuale», come riconosciuto dagli stessi eco-navigatori, è avvenuto a 400 miglia nautiche dalle coste irlandesi.