Eco-motorini: ecco gli incentivi per l’acquisto

Diminuire l’inquinamento e migliorare la qualità dell’aria. Questo il senso della campagna per la rottamazione dei vecchi motorini presentata dall’assessore regionale all’Ambiente Angelo Bonelli. Dal 25 ottobre saranno disponibili i contributi per l’acquisto di nuovi motorini per un totale di 3.900.000 euro finanziati dalla Regione destinati a Roma (95%) e Frosinone (5%).
«Abbiamo modificato l’articolo 40 della finanziaria approvata dalla giunta Storace - ha spiegato l’assessore Bonelli - distribuendo i finanziamenti nell’arco di un anno e non più spalmati in tre anni». Tra le novità del provvedimento «la possibilità di acquistare motorini elettrici senza la rottamazione - ha continuato Bonelli - premiando chi acquista questo mezzo». L’ammontare dell’incentivo per l’acquisto dei mezzi elettrici è pari al 30% del prezzo di vendita, con un massimo di: 300 euro per la biciclette a pedalata assistita, 800 euro per ciclomotori elettrici e 1.300 euro per motoveicoli a 2, 3 e 4 ruote.
L’incentivo subordinato alla rottamazione dei motorini circolanti, in regola con l’assicurazione, è pari: 300 euro per ciclomotori termici e fino a 200cc di cilindrata(euro 2) e 350 euro per gli euro 3 con 200 di cilindrata. Le spese di rottamazione saranno sostenute con 50 euro per ciclomotori non conformi e 80 euro per i motocicli. La Regione ha stimato un acquisto di circa 14mila motorini: «Ridurremo così in un anno l’emissione di anidride carbonica in città di circa 8.000 tonnellate. L’emergenza inquinamento - ha spiegato Bonelli - si è trasformata in emergenza sanitaria e necessita l’intervento del governo. Il mio assessorato aprirà un confronto con il ministero dell’Ambiente, la prossima settimana, anche per sapere il perché del mancato finanziamento per il provvedimento sulla rottamazione».