ECONOMIA

P Nel programma di Prodi e dei suoi compagni la tassazione sovrasta la proprietà. Tassazione patrimoniale retroattiva di casa, risparmio e famiglia in caso di successione.

P Nel programma di Prodi e dei suoi compagni la tassazione viene prima dell’economia. E dunque ci possono essere le tasse anche se non ci sono i redditi.
P Prodi ed i suoi compagni vogliono l’aumento delle aliquote Iva.

P Per Prodi ed i suoi compagni gli 8 milioni di partite Iva che ci sono in Italia sono una debolezza della nostra economia.

P Prodi con i suoi compagni dice che nei nostri conti pubblici ha lasciato l’avanzo primario.

P Prodi e i suoi compagni stanno dalla parte della globalizzazione e dunque sono contrari ai dazi ed alle quote, necessari per difendere la nostra produzione ed il nostro lavoro.

P Per Prodi e i suoi compagni i nostri porti devono diventare la piattaforma per l’import delle merci asiatiche.

P Prodi con i suoi compagni sta dalla parte della Cina ed appunto dice di «avere preso il treno dell’Asia».

P Prodi con i suoi compagni dice di difendere il lavoro italiano e di lottare contro il precariato. In realtà garantisce il posto fisso ai cinesi e simmetricamente la disoccupazione fissa in Italia.

P Sul lavoro Prodi, con i suoi compagni sta dalla parte della Cgil.

P Sulle opere pubbliche Prodi con i suoi compagni sta soprattutto dalla parte del blocco dei cantieri.

P Sull’energia per l’industria e per il riscaldamento Prodi con i Verdi sta dalla parte dell’energia «democratica», fatta con i mulini a vento.

P Per Prodi ed i suoi compagni i banchieri vengono prima dei risparmiatori. E infatti i grandi banchieri fanno la coda per votare Prodi alle primarie. Figurarsi alle secondarie!

P Per Prodi ed i suoi compagni le banche devono fare i finanziamenti secondo logiche politiche.

P Prodi con i suoi compagni sta dalla parte delle cooperative rosse.