2030: l'anno zero per le pensioni. "Così l'Inps rischierà di esplodere"

Un milione di persone busserà alla porta del sistema pensionistico, mettendolo in serio pericolo

Meno di quindici anni. Tanto manca a quella che potremmo tranquillamente definire un "ora x" per il sistema pensionistico italiano. Nel 2030, scrive il quotidiano La Stampa, basando la sua analisi su previsioni analizzate da una serie di esperti, l'Inps non reggerà più.

La data non è casuale, coincide infatti con l'anno in cui andranno i pensioni i figli del "baby boom" del biennio 1964-65. Si parla di un milione di persone, nate durante il miracolo economico, che quell'anno busseranno alla porta dell'Istituto di previdenza sociale. Per cinque anni l'Inps sarà messo a dura prova, e se resisterà la situazione tornerà stabile tra 2048 e 2060.

Commenti

unosolo

Dom, 17/04/2016 - 10:11

è vero , mettiamoci in aggiunta questo ultimo tassello per anticipare alla pensione o pensione part time come la chiama il Poletti o il Boeri , bene ci troveremo a regalare soldi INPS a quelle persone dipendenti di ministeri , delle PA tutte , insomma quelli a carico nostro che andranno a chiedere il Part time o anticipo di pensione, il governo sta anticipando la chiusura dell'ente INPS ,leggi strane senza sicurezza di rientro di soldi verso le casse statali.ladri.

Vigar

Dom, 17/04/2016 - 10:13

Ma che fine hanno fatto i contributi che abbiamo pagato? Sono serviti per l'assistenza, pensioni sociali, ecc. Possibile che nessuno ce lo spieghi?

Rotohorsy

Dom, 17/04/2016 - 10:36

I cittadini/lavoratori del settore privato hanno pagato all'INPS i contributi dovuti e quell'incapace della Fornero ha riversato nell'INPS il debito dello Stato che non ha pagato i contributi dei propri dipendenti. Adesso l'INPS non ha più soldi per pagare nè gli uni nè gli altri. Che fiducia si può avere in uno Stato ladro e nei suoi complici ? NESSUNA. I giovani devono scappare da uno Stato ladro.

titina

Dom, 17/04/2016 - 11:25

la pensione si dovrebbe dare a chi ha versato i contributi, invece prendono di lì anche i soldi per dare le invalidità, l'accompagno e le pensioni a chi ha lavorato in nero una vita. Sono decenni che qualcuno dice di separare i conti della previdenza dall'assistenza che dovrebbe essere pagata dalla fiscalità generale, Se ci sono i soldi.

titina

Dom, 17/04/2016 - 11:27

Dimenticavo: le pensioni regalate ai genitori degli immigrati che sono venuti qui, hanno sbrigato le pratiche per avere la pensione e sono tornati nel loro paese.

huckleberry_finn

Dom, 17/04/2016 - 11:31

@ Vigar: I soldi dei contributi versati sono andati a pagare quelle pensioni che non dovevano esistere e che sono state accordate a tutti coloro che le ricevono per motivi di consenso politico. Chi più chi meno nella generazione dei pensionati attuali ha succhiato il latte dalla mammella pubblica senza averne diritto. Le facciodi nuovo presente che il sistema non è a capitalizzazione ma a ripartizione, cioè i soldi che versiamo ogno mese, l'INPS li prende e li usa per pagare le pensioni. Non esistono tesoretti, o capitali messi da parte per la nostra pensione, abbiamo solo l'impegno dell'INPS e dello Stato (per quel che vale) di pagarci le pensioni. Nel 2030 questo impegno non potrà essere mantenuto e tutto il castello di carta salterà in aria!!!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 17/04/2016 - 11:32

@Vigar I contributi pagati dai lavoratori come lei servono per pagare la pensione a chi ,come me,se la sta godendo. Motivo per cui mi auguro che lei possa lavorare ancora per tanto tempo.

Una-mattina-mi-...

Dom, 17/04/2016 - 11:59

POI CI SONO LE PENSIONI SOCIALI DELLE RISORSE che non hanno mai versato nulla ma beccano da subito. Se poi continuiamo ad importare pasciuti nullafacenti senza arte nè parte 30/40 enni che tirano a campare di sussidi ed espedienti, altro che crollo!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 17/04/2016 - 12:01

AUMENTO DEI CONTRIBUTI PER GLI AUTONOMI QUEI POCHI CHE SONO RIMASTI, CHIUSURA DI MIGLIAIA DI ESERCIZI COMMERCIALI, PENSIONE CHE SI OTTERRA' CON 35 ANNI DI CONTRIBUTI ED ETA' ANAGRAFICA DI ANNI 70. PAGHERETE PER DARE LA PENSIONE AGLI IMMIGRATI CHE PRENDERANNO LA CITTADINANZA ITALIANA E CHE PORTERANNO I SOLDI IN AFRICA

Magicoilgiornale

Dom, 17/04/2016 - 12:23

Pare che non bisognera' aspettare fino al 2030!

Magicoilgiornale

Dom, 17/04/2016 - 12:24

Pare che non bisognera' aspettare fino al 2030!

Ritratto di IRON

IRON

Dom, 17/04/2016 - 12:54

Ma non ci sono tutte quelle "risorse" che ogni giorno arrivano a migliaia piene di sacro fuoco per "pagarci le pensioni" ?

agosvac

Dom, 17/04/2016 - 13:41

L'ho detto più volte e non mi stancherò mai di ripeterlo: l'inps deve pagare solo ed esclusivamente le pensioni di chi ha versato, durante la sua vita lavorativa, i contributi. Le altre pensioni, quelle senza alcun contributo, devono essere a totale carico dello Stato. Bisogna separare le due funzioni. Dimenticavo, è essenziale mandare a casa un certo boeri che di pensioni non ne ha mai capito niente!!! Pensioni sociali, pensioni d'invalidità, vitalizi ai politici sono cose che non hanno niente a che vedere con le pensioni "normali". Per esse lo Stato deve usare mezzi propri e non i soldini di chi invece i contributi li ha versati. Oggi, con questo sistema, lo Stato deruba i soldi di chi ha diritto alla pensione per darli a chi diritto alla pensione non ne ha.

Sabino GALLO

Dom, 17/04/2016 - 13:52

Il commento "Vigar" è del tutto legittimo!

Vigar

Dom, 17/04/2016 - 16:17

@Ubidoc. Forse sono stato un po' troppo sintetico, tanto da non farmi capire. Io la pensione la prendo e da parecchi anni! Il suo importo è anche più che soddisfacente, grazie ai contributi che ho versato ed al lavoro che ho svolto nella mia vita lavorativa. A 20 anni, caro signore, avevo già assolto ai miei obblighi di leva, lavoravo lontano da casa e continuavo a studiare per migliorarmi. Il mio commento non era rivolto alla mia situazione, si riferiva alle minacce, più o meno larvate che quotidianamente ci vengono mosse dal governo e dall'inps. Alla messa in discussione dei diritti di tanti onesti lavoratori che pagano i contributi e non sanno se e cosa prenderanno un domani.... Alla lotta generazionale innescata (divide et impera!) per mascherare le malefatte del governo, lotta a cui lei, caro Ubidoc mi sembra aver aderito con compiacimento. Senza rancore, buona giornata e...complimenti.

albertzanna

Dom, 17/04/2016 - 17:19

Il mio commercialista, che è anche un fiscalista, ha fatto tutta una serie di calcoli basati sui totale dei contributi che io pagai quando ero dipendente della mia stessa azienda. Dai suoi calcoli se anche dovessi campare fino ai 120 anni di età, a quella data sarei comunque in credito di soldi che lo stato mi dovrebbe ancora dare, A QUELLA DATA!!!

shout

Dom, 17/04/2016 - 17:27

esatto Vigar...i soldi di come me deve lavorare almeno altri 20 per avere una pensione contributiva..servono a pagare le pensioni di chi come la sua generazione è andato in pensione con un calcolo retributivo e che dopo 20 anni di pensionamento, spesso meno, comincia a mangiarsi anche quello che non ha mai versato.. Ragion per cui io mi devo preoccupare un bel po' se non si dovesse intervenire su questa disparità, ma lei si dovrebbe preoccupare solo se si decidesse di farlo....non certo ora..e finchè le cose stanno così continui a godersela!

blackbird

Dom, 17/04/2016 - 18:44

Ma le "proiezioni" tengono conto anche delle migliaia di "risorse" che giornalmente arrivano in Italia per pagarci la pensione?

sparviero51

Dom, 17/04/2016 - 18:53

LO STATO COMINCI COL PAGARE I 10 (DICASI DIECI) MILIARDI DI CONTRIBUTI MAI VERSATI PER L' INPDAP ACCORPATA ALL'INPS IN UNA NOTTE CON UNA MOSSA MARAMALDESCA !!!

Vigar

Dom, 17/04/2016 - 19:25

@huckleberry_finn: La ringrazio, lo sapevo già, la mia era una domanda retorica. Valeva per coloro che sostengono questa guerra generazionale scatenata dal governo per distogliere l'attenzione dalle proprie malefatte.

beale

Dom, 17/04/2016 - 19:48

esperti!!! come Mastrapasqua? l'inps è stato usato come cassaforte di famiglia dalla quale si sono fatti prelievi extra pensionistici; cassa integrazione, mobilità, pensioni di vecchiaia anche ad extracomunitari, incorporazione di casse in rosso cronico. chi ci ha rimesso e continua a rimetterci? i pensionati con assegni d'anzianità.Riforma: inps va messo in liquidazione. copertura con fiscalità per le pensioni in essere, regime transitorio per i pensionandi, previdenza assicurativa per tutti gli altri.Ultimo ma non meno importante: previdenza per i politici? assicurativa e su base volontaria, niente a carico dello stato.

Mr Blonde

Dom, 17/04/2016 - 20:32

vi farà strano ma l'immigrazione, beninteso regolare e regolata, potrà salvare il sistema. POi però se continuiamo e ignorare migliaia di cinesi che "fingono" di versare i contributi x se stessi e i loro connazionali dipendenti (finti), li omettono cambiano città e intanto li accreditiamo noi, il discorso salta

moshe

Dom, 17/04/2016 - 20:51

La Cassa degli Statali ha mandato in rosso l'Inps con la fusione con Inpdap e Enpals !!! A dicembre, col decreto salva Italia, lo schifoso governo Monti varò il SuperInps, mettendo insieme l'Inps, che gestisce le pensioni dei lavoratori privati, l'Inpdap, che pensa invece ai dipendenti pubblici, e l'Enpals, il piccolo istituto del settore sport e spettacolo. Solo ora si scopre che l'accorpamento ha avuto effetti devastanti sul bilancio del SuperInps. QUESTA E’ STATA L’ENNESIMA PORCHERIA DI UN FALLITO (professionalmente, non certo nei suoi conti personali), CHE HA’MASSACRATO IL PAESE COME NESSUNO MAI !!!!! E chi paga tutto ciò? non certo lo schifoso Monti ..... lo paghiamo noi, che abbiamo o stiamo lavorando in modo serio !!!!!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 17/04/2016 - 20:54

@Vigar. Caro signore la mia situazione e la sua sono uguali. Ho lavorato nella sanità versando tutti i contributi ed ora mi godo la giusta pensione. Io odio le manovre di questo governo che tenta di farmi infartuare con continui annunci di tagli alle pensioni.La mia è buona,me la sono guadagnata ,me la godo e guai a chi me la tocca.

carpa1

Dom, 17/04/2016 - 21:05

Invece di fare terrorismo pensionistico, perchè non pensate ad alleggerire il carico di erogazioni improprie in capo all'INPS messe dai balordi di turno (inclusi gli ultimi arrivati) e non vi limitate ad erogarle a chi ha regolarmente ed abbondantemente pagato fior di contributi? Valga un esempio: colpire adeguatamente la platea di falsi invalidi (non basta recuperare solo quanto impropriamente erogato) includendo tutti coloro che hanno certificato le false invalidità.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 17/04/2016 - 23:09

primo, rifacciamo i conti, tanto hai versato e tanto riceverai a partire da ora, Hai alvorato pochi anni ricevi poco, hai lavorato tanto ma solo gli ultimi anni hai fatto carriera, si fa la media e riceverai meno di quello che prendevi fino ad ieri, poi secondo, l'assistenza deve farla lo Stato e non più l'inps.

silvio50

Lun, 18/04/2016 - 08:47

il problema non sono le pensioni degli operai, da quando hanno chiuso il pozzo di san patrizio INDAP, sono arrivati i problemi ,naturalmente li cerano gli statali,regionali, provinciali e comunali (tutti bravi lavoratori) il problema sono le pensioni d'oro,i vitalizi, gli stipendi da favola dei dirigenti statali, i premi x i figli degli statali,(si xchi non lo sapesse i loro figli sono agevolati nello studio all'estero, premi x vacanze cosidette di studio, borse di studio ecc ecc)quelli degli operai no sono di serie B,falsi invalidi, medici compiacenti,corruzzione altissima,miliardi di soldi x opere incompiute, senza nominare il mantenimento di mezza italia con la scusa che non c'è lavoro, nessuno dice che non c'è la voglia di lavorare, adesso scatenatevi.

unosolo

Lun, 18/04/2016 - 10:45

attenzione presto la INPS si troverà a sborsare altri miliardi per mantenere il parassitario che il governo e il Boeri stanno spingendo al prepensionamento part time , quindi prima del 2030 salterà tutto il sistema se restano ancora al governo i komunisti.