Per «3» accordo con Sky La tv è sempre più «mobile»

Accordo commerciale sui contenuti tra Sky e «3», società controllata da Hutchison Whampoa e guidata da Vincenzo Novari (in foto). Dopo un periodo di prova in sordina, il pacchetto sarà ora venduto in circa 200 negozi a marchio «3» per poi estendersi a tutta la rete retail della società di tlc composta da 1.500 punti vendita. La crescita degli smartphone fa dunque da volano per la diffusione dei contenuti e Sky, nonostante l'accordo con Telecom, stringe partnership anche con altre società di Tlc desiderose di vendere insieme ai loro servizi anche contenuti video di qualità.
Quella con «3» è comunque la prima offerta commerciale del genere se si esclude quella che lega Fastweb e la stessa Sky sulla telefonia fissa. «3», dal canto suo, ha assicurato che l'accordo è di vecchia data e non si tratta dunque di una repentina ripicca di Sky dopo che Telefonica, principale azionista di Telecom, ha siglato un accordo con Mediaset per l'acquisto dell'11% della piattaforma pay tv Premium. Con 39 euro al mese sono previsti uno smartphone di fascia alta, voce, sms, 1 Gb di collegamento dati e la tv di Sky. E con 10 euro in più si può scegliere tra pacchetto cinema, sport o calcio.