Accordo Fiera-Eicma: Salone della moto fino al 2020 a Milano

L'accordo siglato in occasione della presentazione dell'esposizione numero 70, in calendario dal 15 al 18 novembre prossimi. Capelli: "Stringere un matrimonio a lungo termine vuol dire avere la certezza di proporre il settore delle due ruote con un'immagine adeguata e di altissimo livello". Pazzali: "L'intesa riconosce l’eccellenza delle nostre strutture e dei nostri servizi e la capacità di Fiera Milano di generare business per le imprese. Eicma si allea con noi per organizzare eventuali edizioni dell'esposizione del motociclo al di fuori dell'Italia"

Il Salone del motociclo Eicma, una delle principali rassegne espositive milanesi sia per per metri quadri occupati sia per affluenza di pubblico, resterà nel quartiere di Fieramilano almeno fino al 2020. L'accordo è stato siglato tra Fiera Milano e Eicma, in occasione della presentazione dell'esposizione numero 70, in calendario dal 15 al 18 novembre prossimi.

"Stringere un matrimonio a lungo termine vuol dire avere la certezza di proporre il settore delle due ruote con un'immagine adeguata e di altissimo livello – ha affermato Corrado Capelli, presidente di Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) -. Sono felice e orgoglioso di poter continuare la nostra partnership con l'unica realtà in grado di sviluppare azioni di ampio respiro in mercati dove le aziende associate potranno avere straordinarie occasioni di business e visibilità".

"Sigliamo con Eicma un accordo che consideriamo un duplice successo - ha detto l’amministratore delegato di Fiera Milano Enrico Pazzali -. Il Salone della Moto, evento leader al mondo capace di richiamare ad ogni edizione centinaia di migliaia di operatori e appassionati, resterà a Fiera Milano fino al 2020, il che ci rende particolarmente orgogliosi poiché una tale decisione riconosce l’eccellenza delle nostre strutture e dei nostri servizi e la capacità di Fiera Milano di generare business per le imprese. Ma Eicma si allea con noi per organizzare eventuali edizioni dell'esposizione del motociclo al di fuori dell'Italia. Negli ultimi anni ci siamo impegnati in una espansione all'estero che ci vede oggi presenti con nostre mostre in Cina, India, Brasile, Russia, Sud Africa, Turchia, Singapore. Siamo pronti ad accompagnare Eicma nel grande balzo da fiera internazionale a fiera globale".

Con 41.000 metri quadrati di superficie occupata interna e 80.000 metri quadrati di area esterna, numeri in crescita del 6,5% rispetto al 2010, si prepara al via l'edizione 2012 che, nelle intenzioni degli organizzatori, rappresenta baluardo contro la recessione che ha colpito anche il settore delle due ruote. "Se nel 2010 si parlava di crisi - afferma Corrado Capelli - oggi siam siamo in pieno declino. A fronte di questa considerazione, posso affermare con orgoglio che Eicma rimane un punto di riferimento". Alla rassegna hanno aderito quest'anno tutti i principali brand e non mancheranno new entry. A Milano le case costruttrici, in arrivo da oltre 30 Paesi, presenteranno numerose anteprime mondiali e diverse novità che riguardano il mercato italiano. Il pubblico potrà provare i prodotti nuovi negli spazi esterni che, come sempre, ospiteranno anche un'arena per gare ed esibizioni di varie discipline, dal quad al supercross.